Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza sul nostro sito, chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

MOSTRA PRESEPI 2021

IL PRESEPIO: IMMAGINE DEL NATALE CRISTIANO

VIAGGIO ALLA RISCOPERTA DEL VERO SIGNIFICATO DEL NATALE

Mostra presepi Natale 2021

Ponte San Pietro  -  Chiesa Vecchia

Eravamo titubanti e man mano che il Natale si avvicinava eravamo seriamente preoccupati che la crescente situazione pandemica ci impedisse di aprire la nostra esposizione in chiesa vecchia ma alla fine tutto si è svolto nel migliore dei modi e l’esito raggiunto è stato più che soddisfacente.
L’esposizione 2021 aveva due anime: una parte era costituita da alcuni diorami realizzati dai nostri soci in questi due anni e che finora non era stato possibile esporre. Si tratta di opere per noi particolarmente significative perché realizzate in parte durante il lockdown e quindi intrise di quelle preoccupazioni e dolore che hanno caratterizzato questo triste periodo.
La seconda parte dell’esposizione era dedicata ad un tema a noi molto caro e nato dalla constatazione di come ormai il Natale sia diventato una festa laica. Tutti i simboli e le tradizioni ad esso legate sono scevri da simboli religiosi. Se chiedessimo ad un ragazzo cosa si festeggia a Natale non è così scontato che ci dica che è la celebrazione della nascita di Cristo; nel migliore dei casi questa affermazione può arrivare agli ultimi posti di un possibile elenco di attività che ormai caratterizzano le feste natalizie.
Eppure se andiamo indietro anche solo di alcuni decenni tutte le attività, le tradizioni e i simboli del Natale erano indissolubilmente legati alla nascita di Gesù. Ecco allora che in un nutrito settore della mostra erano presenti alcuni presepi di fattura squisitamente domestica con le casette di cartone e le statuette di gesso. Le letterine di Natale indirizzate a Gesù Bambino, i biglietti augurali, i calendari dell’avvento dove ogni giorno non si riceveva un dolcetto ma si leggeva un pensiero o un fioretto da fare. Erano pure presenti quei quadri rappresentanti la Natività che molti hanno ricordato di aver avuto in casa. Insomma non avevamo la pretesa di riportare tutto al vero significato del Natale ma di portare un nostro piccolo contributo affinché si prendesse consapevolezza di quanto è stato perduto ma che si potrebbe recuperare e riproporre.

Immagini della mostra

Video della mostra

 

 

 

 

Locandina

Locandina della mostra